Interventi – Autismo


Per informazioni, contattaci!

011.30.54.209

Scarica il modulo informativo del nostro centro. Una breve guida per i primi passi da compiere.

Quando il soggetto, viene preso in carico dal Servizio Sanitario, viene effettuata una valutazione  funzionale attraverso  il PEP3, Profilo psicoeducativo, con l’obiettivo di individuare nelle differenti aree dello sviluppo e del comportamento del bambino i punti di forza (Riusciti), i punti di debolezza (Falliti) e le potenzialità presenti (Emergenti) ai fini di predisporre un programma educativo “modellato” sulle oggettive capacità del bambino presenti al momento del test e rivalutate con follow up.

Bimbo sorridente

Le tecniche comportamentali, evolutive e psicoeducative si sono dimostrate efficaci per migliorare l’interazione sociale, implementare la comunicazione e favorire un ampliamento degli interessi ed una minor rigidità degli schemi di azione (Linee guida Nazionali 2011).

Tra i programmi intensivi comportamentali il modello più studiato è l’ABA (Analisi del comportamento applicata) basato sullo studio del comportamento, dei cambiamenti del comportamento e dei fattori che ne determinano il cambiamento.

Tra quelli educativi si distingue il TEACCH, Treatment and Education of Autistic and Communication  Handicaped Children, un modello organizzativo di insegnamento strutturato che ha mostrato di produrre miglioramenti sulle abilità motorie, le performance cognitive, il funzionamento sociale e la comunicazione.

La terapia cognitivo comportamentale è rivolta al sottogruppo di soggetti autistici senza deficit intellettivi e di linguaggio, con alto grado di funzionamento ed è indicata ad esempio per ridurre i comportamenti “esplosivi” che possono caratterizzare la patologia o per il trattamento della comorbidità con i disturbi d’ansia.

A supporto della comunicazione possono essere proposti interventi che prevedono una metodologia C.A.A. (Comunicazione Aumentativa Alternativa e P.E.C.S. Picture Exchange Communication System).

La Comunicazione Facilitata è invece una modalità non supportata da alcuna evidenza scientifica.